Visura storica: cos’è e a cosa serve Torna alle news

Visura storica: cos’è e a cosa serve

La visura catastale storica è un documento rilasciato dall’Agenzia delle Entrate che riporta tutte le variazioni catastali relative ad un immobile o a un terreno, consentendo di ricostruirne la storia. 

Si tratta di un documento assai utile in fase di compravendita immobiliare, in quanto permette di conoscere la rendita catastale degli immobili ma anche i dati anagrafici di tutti i soggetti che sono stati titolari dei diritti reali di godimento sull’edificio o unità immobiliare in oggetto.

Cosa contiene la visura storica di un immobile

La visura storica catastale è in tutto simile alla più nota visura catastale che si riferisce unicamente allo stato attuale dell’immobile, o terreno, oggetto di indagine. Si tratta di un documento che dunque riporta i dati identificativi dell’immobile oppure del proprietario.

Il contenuto della visura storica dipende dal tipo di richiesta che si intende inoltrare all’Agenzia delle Entrate: 

  • visura catastale storica per soggetto, che sia persona fisica o giuridica: in questo caso è necessario conoscere i dati anagrafici della persona o azienda e si ottiene la lista di tutti gli immobili o terreni intestati al soggetto;
  • visura storica per immobile: se si hanno a disposizione i dati identificativi catastali dell’immobile (foglio, particella, subalterno) è possibile richiedere un documento che contiene tutte le variazioni catastali dell’immobile.

La visura storica per immobile contiene tutti i dati dell`unità immobiliare allo stato attuale, ma le variazioni e le informazioni storiche possono risalire al massimo al 1987, anno in cui i supporti sono stati “informatizzati dall’impianto meccanografico”, ovvero digitalizzati, secondo i termini usati dalla Agenzia delle Entrate.   

La visura immobiliare storica contiene in ogni caso tutti i dati identificativi dell’immobile o terreno, l’indirizzo, i cosiddetti i dati di classamento (classe, consistenza, rendita catastale) e quelli relativi al soggetto intestatario del bene, che sia una persona fisica o un’azienda.

Fin qui, la visura per soggetto e quella per immobile sono identiche. Nella seconda parte del documento però i contenuti cambiano, in base alla richiesta che si inoltra alla Agenzia delle Entrate. 

Mentre la visura storica per soggetto elenca tutti gli immobili che sono o sono stati di proprietà di una persona nell’ambito di una Provincia, la visura storica per immobile riporta tutte le variazioni catastali registrate per l’immobile in oggetto.

A che serve la visura storica 

La richiesta della visura catastale storica viene generalmente inoltrata in occasione di trattative preliminari di compravendita e quando si è alla ricerca di un’unità immobiliare da acquistare o prendere in affitto.

Tale visura catastale è un documento che permette infatti di conoscere la rendita catastale dell’immobile, che consente di capire l’entità delle imposte legate all’unità immobiliare, come l’IMU o la TARI.

Consente inoltre di verificare che tutti i passaggi di proprietà siano conformi alla legge, e che le modifiche apportate alla struttura siano registrate presso il catasto. La visura immobiliare storica riporta infatti tutte le variazioni catastali subite dall’immobile, come per esempio cambi di toponimo e destinazione d’uso ma anche ampliamenti, costruzioni interne, eliminazione di rifiuti speciali.

La visura storica permette, tra le altre cose, di verificare che un edificio, per il quale sussista il dubbio di presenza di amianto o altre sostanze pericolose in passato, sia stato bonificato da tali inquinanti. 

La visura storica camerale può anche essere richiesta dalla banca, come documentazione, nel momento in cui si chiede l’accensione di un mutuo per l’acquisto di un immobile.

Chi può richiedere la visura catastale storica? A differenza di quanto avviene con la visura attuale, tutti possono richiedere tale documento, anche laddove non titolari del diritto di proprietà sull’immobile.

Se si intende richiedere la visura storica di un edificio o terreno di cui si è proprietari è possibile ottenerla gratuitamente accedendo alla banca dati dell’Agenzia delle Entrate dalla propria sezione personale, tramite sistema Sister.

Diversamente, è possibile richiedere la visura storica catastale presso le sedi dell’Ufficio Provinciale del Territorio oppure online, attraverso i servizi digitali messi a disposizione da aziende specializzate in visure e servizi immobiliari.

 

Vuoi richiedere la tua Visura Online?

Su Visura.pro la ottieni in pochi secondi

RICHIEDI VISURA ONLINE

Visura storica: cos’è e a cosa serve

Condividi su: