Planimetria Catastale, perché è obbligatoria la delega

Data:

09 Settembre 2022

Tempo di lettura:

3 min

Planimetria Catastale, perché è obbligatoria la delega

A differenza della visura, la planimetria catastale è accessibile solo tramite apposita delega: ecco perché e come fare

La planimetria catastale è un elaborato che contiene il disegno tecnico, in scala, di un’unità immobiliare registrata presso il Catasto edilizio urbano

Le planimetrie non rientrano però nei cosiddetti atti di aggiornamento catastale, e cioè non sono considerate come documenti pubblici: si tratta di documenti strumentali che conservano un carattere di riservatezza, e quindi non possono essere rilasciate a chiunque ne faccia richiesta.

Salvo casi particolari, per l’accesso alle planimetrie è necessaria un'apposita delega: vediamo quindi chi può richiedere una planimetria catastale, come compilare una delega e perché è obbligatorio allegarla alla richiesta di consultazione.

Perché è obbligatoria la delega per la richiesta della planimetria catastale?

Come specificato dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n.9 del 25 novembre 2003, le planimetrie sono “atti strumentali finalizzati ad agevolare l’accertamento delle unità immobiliari urbane, segnatamente con riferimento alla loro consistenza” - e cioè a valutare l’effettiva grandezza di un immobile.

La consistenza non coincide con la semplice metratura, ma viene calcolata in base all’unità di misura dei vani, che possono essere classificati come vani principali (e cioè abitabili) ed accessori. 

In breve, la suddivisione interna di un’unità immobiliare influisce notevolmente sulla definizione di tasse e tributi dovuti dal proprietario: “consentendo di verificare (rectius: accertare) la rappresentazione della disposizione interna delle unità immobiliari”, si legge nella circolare del 2002, le planimetrie “assumono uno spiccato carattere di riservatezza”.

Mentre la visura catastale è un atto accessibile da chiunque, che non ha valore di certificazione se non previa dichiarazione di conformità, la planimetria è considerata come una rappresentazione, e cioè una descrizione dello stato di fatto

Perciò l’accesso alle planimetrie catastali è consentito solo su richiesta del proprietario dell’immobile, di chi ha legittimo interesse oppure di coloro che possano dimostrare di agire per conto di chi gode dei diritti reali sull’immobile.

Chi può richiedere una planimetria?

La visura o il rilascio di una planimetria catastale possono essere richiesti solo ed esclusivamente dai titolari dei diritti reali sull’immobile, e cioè da chi ne detiene la proprietà - totale o in parte. In questo caso, è sufficiente identificarsi tramite un documento. 

In tutti gli altri casi, è necessario presentare all’Agenzia delle Entrate - a sportello o tramite servizio online - una delega per l’accesso alle planimetrie catastali. Previa delega di accesso alle planimetrie catastali, i documenti possono essere richiesti da diversi soggetti:

  • coniugi o parenti entro il quarto grado dei proprietari dell’immobile, che possano esibire un documento del delegante o fornirne una copia;
  • i professionisti iscritti negli Albi Professionali delle categorie abilitate che mostrino, tramite lettera l’incarico, di essere autorizzati dal proprietario;
  • i notai incaricati della stipula di atti sui beni immobili, sempre a fronte dell’esibizione di prova del conferimento dell’incarico;
  • chiunque venga delegato da un avente diritto, purché in possesso di delega redatta nella forma prescritta dalla legge.

Vediamo allora come si produce una delega per l’accesso alla planimetria catastale, online o a sportello, e quali informazioni deve contenere. 

La delega per l’accesso alle planimetrie catastali

La delega planimetria catastale dell’agenzia del territorio, incorporata oggi in quella delle Entrate, è un documento obbligatorio, anche quando declinato nella forma di lettera d’incarico o simili. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile scaricare un modello, che deve essere compilato in tutte le sue parti e deve contenere:

  • i dati anagrafici della persona delegata e del delegante, cioè il proprietario dell’immobile;
  • i dati delle singole planimetrie richieste (Comune, sezione, foglio, particella e sub);
  • firma di delegato e delegante.

Al modulo di delega va allegata la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità della persona titolare dell’unità immobiliare. Esiste anche un modello di delega per planimetria catastale che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione degli agenti immobiliari iscritti al repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA).

 

Hai bisogno di una Planimetria Catastale?

Su Visura.pro la ottieni Online,

comodamente da casa o dall'ufficio

RICHIEDI LA TUA PLANIMETRIA ONLINE

Planimetria catastale online: perché serve la delega

Articoli Correlati